Giovedì 24 settembre · ore 20.30
Santuario di Madonna di Strada (Fanna)

UN’OCCASIONE PER CRESCERE INSIEME RISPETTO ALLE NUOVE SFIDE EDUCATIVE DEL MONDO DIGITALE

Una tavola rotonda con l’equipe che ha lavorato finora al progetto per presentare e restituire alla comunità civile il percorso svolto, per dialogare e confrontarci sugli spunti di riflessione e le preoccupazioni educative raccolte, per conoscere i prossimi passi del progetto. 

 

A CHI E’ RIVOLTO?
Genitori, educatrici nidi e insegnanti scuole materne ed elementari, educatori, medici, amministratori e quanti fossero interessati all’educazione digitale dei bambini.

E per chi vuole approfondire . . .

… un po’ di storia per ricordare il percorso svolto e le motivazioni del progetto avviato.

Il progetto sostiene una collaborazione sul territorio con i pediatri allo scopo di sensibilizzare i genitori al corretto uso dei media per i bambini. 
 
Il percorso è partito da un confronto su quanto veniva osservato rispetto all’utilizzo delle tecnologie da parte dei bambini e delle abitudini dei genitori e sulla condivisa necessità di intervenire a favore dei bambini visto l’anticipo con il quale vengono a contatto con gli schermi (già dai primi anni di vita) e viste  alcune abitudini dei genitori, rilevate anche da esperienze dirette di osservazione in studio da parte dei pediatri.

Il gruppo ha lavorato all’elaborazione di uno schema, ad uso dei pediatri, diviso per fasce di età (0/6 mesi, 6/12 mesi, 12/24 mesi, 3/6 anni, 6/10 anni e 11/14 anni) nel quale sono state sono state prima selezionate e poi inserite le indicazioni più importanti da dare ai genitori delle diverse fasce di età rispetto all’utilizzo degli schermi (smartphone, tablet, tv, videogiochi). Lo schema è stato lungamente discusso e modificato, e infine trasformato in una “guida” ad uso dei pediatri con una breve introduzione. Dallo stesso schema sono state ricavate alcune indicazioni per i genitori, e un relativo manifesto, alcuni allegati e un questionario di rilevazione delle abitudini familiari.

La ricerca inizialmente prevista durante la primavera 2020 è stata sospesa a causa dell’epidemia Covid-19, e riprenderà prossimamente. Nel frattempo il lavoro di confronto sui testi e sui materiali per i genitori è proseguito anche con il coinvolgimento del prof. Alberto Pellai che ha espresso un  vivo interesse e pieno sostegno al progetto.

Lascia un commento